Annunci online



16 marzo 2007
LINUX KUBUNTU: WOW!

di Diario 


di Esse Emme

Questo documento e' stato utilizzato utilizzando Open Office 2.0, nella distribuzione di Linux Kubuntu. Mentre vi scrivo il lettore cd Amarok mi segnala la canzone che sto ascoltando in trasparenza. Se cliccassi sulla finestra mi apparirebbero una serie di informazioni sulla canzone: da wikipedia mi informerà sulla biografia dell'autore, da un sito di testi avrà scaricato quello legato alla canzone. Da Amazon ha già scaricato l'immagine dell'album. Nel frattempo stanno andando A-Msn e A-Mule, le versioni di Linux dei più famosi programmi di messagistisca e P2P per Windows.  Non vi nego la soddisfazione di tutto questo. Kubuntu è tra le versioni più interessanti di Linux, eppure mi rendo conto che tutto questo che ho scritto – a parte qualche wow che si meriterebbe questo piuttosto che un noto sistema operativo a (stra)pagamento che è appena uscito – non riuscirà a fare breccia su di voi. Seppure ci riuscisse, credo che vi fermereste poco dopo aver provato un po' a smanettare con questo nuovo sistema operativo. Per prima cosa perchè è nuovo. Qualcuno di voi, utente di Xp, che per lavoro si sia trovato a usare un Mac avrà avuto lo stesso disagio. Già il passaggio da Windows '98 (o 2000) a Xp vi avrà lasciato interdetti in un primo momento. Eppure in questi casi si trattava solo e comunque di rendervi le cose più semplici. Tutto più pronto, più facile. Già masticato. Qui si tratta di mettere le mani sempre con le dita incrociate. Perchè se fai una cazzata ti tocca formattare tutto e ricominciare. Magari non è proprio così, però per chi – come me – non è cresciuto nella programmazione a parte i listati del Commodore 64, non ci sono così tante alternative. Magari ne troverò, o ne troverete. Ma un po' di coraggio ce ne vuole.  E vi racconto anche dove l'ho trovato io questo coraggio a ricominciare daccapo per la terza volta in una settimana, regolarmente perdendo i miei dati (ma quelli almeno in un paio di occasioni potevo, credo, evitarmelo). Ho installato un Windows VistaHome Premium su una macchina nuova di pacca. Di quelle che adesso vanno tanto di moda. Dual Core a 64 bit, 2 giga di Ram e il resto su quel livello. Tutto questo sproposito di memoria per far girare programmi che si accontenterebbero di un 486 o giù di lì. A parte che per far girare la nuova creatura. Vista
Se posso darvi un consiglio, non lo fate. Non accorrete a dare soldi a  Bill Gates
per quello che è l'esempio più lampante della fine dell'era di Windows. Per prima cosa io mi domando per quale ragione far uscire un sistema operativo che non conosce gran parte dei driver dell'hardware in circolazione. Stampante Epson? Non sa cosa sia, ripiega su una stampante generica. Il modem adsl via usb in dotazione con Wind (ma anche Alice ho scoperto che gli stessi identici problemi)? Per carità, solo modem via ethernet (giuro!). Ciliegina sulla torta: la webcam (Logitech, che è partner di Windows) è un pericolo, per cui ad ogni avvio si assicura che voglio davvero (ma davvero? si. Davvero davvero? ho detto di sì) installarla. Si, installarla daccapo ogni singola volta, ho scritto bene. Magari con gli aggiornamenti andrà meglio, ma se non posso connettermi finchè non ho comprato un nuovo modem e dato indietro quello in comodato d'uso non posso saperlo... Dicevo, comunque, che questo sistema operativo è un vero vampiro di risorse di memoria. I famosi due giga di ram servono per far girare Aero, ovvero una disposizione in trasparenza delle finestre attualmente aperte. Si clicca su una e si passa a quella (ma io dico, tenere la barra degli strumenti aperti sotto non abbastava????). E allora vi mostro una cosa. Quello che Ubuntu può fare con un hardware del genere.

 

Ps: EsseEmme voleva mandare degli screenshot, ma l'upgrader di Kubuntu non ha funzionato e ha danneggiato il kernel. Dovrà reinstallare tutto e nel frattempo ha perso tutti i dati salvati

Vota questa notizia!







permalink | inviato da il 16/3/2007 alle 8:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (40) | Versione per la stampa

post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato






1 visite totali





Post per autori:
Gregorj
Loska
Ag
Dinophis
Ricchiuti
Cagnaccio
Esse Emme
Kuros
Galatea
Cristian Corrini
Prostata
Aioros
Merchesa
Marblestone
Gregorj & Loska
Gregorj & Ag

Avvertenza:

Leggere questo blog almeno
in parte, prima di petare nei
commenti, grazie!












Links

Le nostre pillole
Eio
Stampa rassegnata
Watergate
La voce del padrone (boh...)
PersonalitàConfusa
Il blog di Lia Celi
Daw
Makia
Comicomix
Nome del Blog!
Bolina
Calibano
Pensatoio
Tittyna
Noantri
Sw4n, quello vero
Virtualblog






Powered by FeedBlitz

Blog authority

View blog reactions

Technorati Profile

Add to Technorati Favorites



 [valid rss]

  
 
 BlogItalia.it - La directory italiana dei

     blog
 Antipixel di SocialDust Blog

     Aggregator
 Politics Blog Top Sites

 
 Subscribe in NewsGator Online
 Add to Google


MacchianerAward 2006: Nomination




Creative Commons License



 
[Sfoglia l'archivio - Novembre]
febbraio        aprile