Annunci online



31 marzo 2007
SANTORI UNDER ATTACK!

di Gregorj 


di Gregorj

Il sito di Fabrizio Santori non trova pace. Già qualche mese fa era finito sotto attacco da parte di un gruppo hacker - turchi, a quanto pare - che gli avevano piazzato una bandiera islamica in apertura di pagina. Oggi, visto che evidentemente non bastava, gliene hanno combinata un'altra. E stavolta bella grossa. Un cracker che si è firmato "The[Boss] - korell@hotmail.it - Hack You!
Fini must die! Legalizzala!!!!!!!!
" è entrato per l'ennesima volta nell'editor e stavolta gli ha piazzato in bella evidenza tre immagini davvero eloquenti. La prima rappresenta il simbolo della Lega Nord, Alberto da Giussano, con in mano una canna invece che una spada e in bella evidenza la scritta "Legalizzala!". La seconda invece raffigura un fotomontaggio che vede Berlusconi tra due poliziotti e la scritta "Criminale". Nella terza si vedono Madonna e Britney Spears impegnate in un bacio passionale con lo slogan "Sì ai Dico". Non solo: gli ignoti visitatori notturni hanno pensato bene di spedire all'indirizzario della newsletter di Santori un messaggio che recita così: "Da: Fabrizio Santori**capogruppo AN Roma XVI Salve..vi volevo annunciare ke noi di destra abbiamo cambiato idea..e anche voi dovreste..dobbiamo legalizzare la cannabis in italia! Iscrivetevi numerosi www.mariuana.it - ". Il sito Mariuana.it esiste veramente e parla delle "virtù" delle sostanze stupefacenti, spiegando come coltivare l'erba e quali sono tutti i problemi con la legge in cui si potrebbe incappare.
Nel momento in cui scriviamo, il sito di Santori è ancora in queste condizioni; abbiamo messo on line un paio di stamp che servono a far capire come è stato combinato. L'effetto combinato degli slogan di Allenza Nazionale come "Dico Mai in difesa della famiglia" e "Tariffa rifiuti, un'altra stangata per i romani in una città sempre più sporca" con i fotomontaggi e le caricature postate dagli hacker è davvero impressionante. Anche il sondaggio della settimana è stato intaccato: tra le possibili risposte all'originalissima questione "Quando cadrà il governo Prodi?" si può scegliere tra "bhe se cade niente governo berlusconi", "mai", "boh", "resisterà fino al 2009" e la immaginiamo gettonatissima "nn lo ritengo un governo..nn legalizza marjia". Speriamo che si sbrighino a rimettere tutto a posto...


Vota questa notizia!






permalink | inviato da il 31/3/2007 alle 13:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato



31 marzo 2007
RENATO FARINA: UN UOMO IN MISSIONE PER CONTO DI... ?

di Gregorj 


di Gregorj e Ricchiuti

Il problema per Renato Farina espulso o, meglio, con formulazione più roboante, guerrafondaia, picaresca e dunque adatta al personaggio, radiato dal magmatico Albo dei Giornalisti - quella cosa di cui di tanto in tanto qualche giornalista scrive sul suo blog comunicandoci tronfio di non aver pagato i cedolini - è uno solo. Stabilire se sia un semplice cazzone andante in cazzaro, tendente al dolce godere di poter dar di svacco ma in missione a pagamento, come ce ne sono tanti e mai espulso nessuno, o un pericolo per la democrazia, e pure di quelli ne abbiamo sempre tenuto in frigo una bottiglia per ogni evenienza. Perché, nel primo caso, non si capisce come sia possibile giustificare con appena un mini bagno di realismo una rodomontata, già di suo, come la bolla di scomunica dall’elenco inventato apposta dal fascismo per schedare chi poteva e chi no. Se infatti cominciamo ad espellere i ballisti che tirano l’acqua al proprio mulino, sui giornali manderanno a scrivere tra un po’ quelli che, l’acqua al bel mulino, la tireranno ancora peggio perché a gratis. Dunque la tesi per i dummies è poi questa: cos’avrà mai fatto ‘sto Betulla oltre ad arrotondare extra busta il mensile? Osserviamo l’artista nel ritratto di se stesso attraverso le veline. Partendo da uno dei suoi tanti amori, Oriana Fallaci: "Qualcuno osa parlare male dei libri della Fallaci? La sua prosa è un'armonia assoluta e italiana. Ridà unità a questo popolo fondandola sulla bellezza che sgorga sempre di nuovo da un'anima inquieta e amantissima" (da Libero del 24/9/2006). Oppure notiamo la sua capacità di condire notizie attendibili con opinioni tanto pacate quanto pacifiche nell'articolo "L'Islam vuole uccidere il Papa. Prodi & Co. se la svignano": "Quanto sta accadendo è una vergogna. Non parlo dei musulmani. Basta aver letto tre righe della Fallaci (aridaje, ndr). Tutto ma proprio tutto era scontato. Il trasformare un discorso perfetto e assolutamente saggio di Ratzinger contro la Guerra Santa è un'offera ordita dagli intellettuali europei islamici che lavorano ad Al Jazeera. [...] Ma quello che ci fa tremare dalla punta dei capelli, è l'abbandono vigliacco in cui è stato lasciato da noi, proprio da noi". Right or wrong, it's my Pope insomma. Ma in lui c'è anche l'anima descrittivo-paesaggistica: “Ieri sera in corso Buenos Aires c'era la bella Milano pacifica. Di lei vorremmo scrivere, e tanto” (da Libero del 17-3-2006). Ruffiano e oleografico, sembra la Guida Michelin, ah maledetta tentazione letteraria delle mezze penne come me, sempre del paesello fan finta di volere poetare. Sempre dal natio borgo si finge di volere volare.  “Alla malora, ci ruba il titolo Mister Mortadella. Una mortadella dal gusto nuovo e un po' spiacevolmente fifone. Dev'essere un'innovazione dei salumieri: basta carne di maiale per rispetto ai musulmani, e si insacca polpa di coniglio” (ivi) - alla malora non lo sentivo da quando leggevo Salgari, sembra un liofilizzato di barzellette, la retorica del milite ignoto e del taci, il codardo ci ascolta smerciato alla smaliziata platea del Post Risorgimento. Ma di lui si ammira (e non potrebbe essere altrimenti) anche la finissima capacità di lettura del sentiment - lo diciamo in inglese per sembrare più internazionali - del popolo. “Basta entrare in un bar o in un negozio per avvertire la mala parata in cui sarebbero incappati i capi della sinistra". Basta! Elezioni subito! Napolitano non può ignorare il grido di dolore che si leva dal malessere dei piccoli esercizi commerciali!
Ma il meglio di sé, diciamolo, Farina lo ha dato non tanto negli old media, quando nel momento in cui ha utilizzato le nuove tecnologie: “Scusa la mia depressione, penso che la mia parabola si stia spegnendo nell’indifferenza generale”, scrive in un sms del 26 maggio. Ma anche (Libero, 9 giugno 2006): "Sorpresa, dietro le missioni Cia il visto Prodi". "Siamo allo scoop. La legislazione americana (...) prevede che la Cia operi all'estero anche senza avvertire i Paesi coinvolti, pur ammettendo che (...) si violi la sovranità nazionale. Dunque la Cia ha legalmente operato in Italia dal punto di vista americano. Non ha ottenuto nessun consenso dal Sismi e dal governo (Berlusconi), quando chiese collaborazione nel novembre del 2001. Ma quello che è stato bocciato dall'Italia è stato con un ghirigoro linguistico accettato dalla Commissione europea di Romano Prodi. Ad Atene si incontrarono esponenti del Dipartimento di stato e della Commissione europea. Risultato: la "New Transatlantic Agenda". (...) Di quelle operazioni di sequestro e trasferimento, più che a Berlusconi bisognerebbe chiedere conto alla Commissione Europea". Questo articolo è tratto - anzi, copiato paro paro - da un documento inviato via mail dall'agente del Sismi Pio Pompa proprio al nostro Renato. Basta, pietà, radiatelo. Tanto Feltri ha già annunciato disobbedienza civile alla decisione cinica e bara, riassumendoci il ridicolo della vicenda nell’annuncio che d’ora innanzi scriverà smerdando senza scopo alcuno, manco il lucro. In Missione per conto di io.

Vota questa notizia!






permalink | inviato da il 31/3/2007 alle 9:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato



31 marzo 2007
APPUNTAMENTO COL SENTIMENTO

di Ricchiuti 




L’intelletto umano non ha la capacità, né è investito del ruolo di discernere e, dunque, separare ciò che è rilevabile solo dall’intelligenza e ciò che ci è fornito esclusivamente dalla sensibilità. Proprio non ce la fa. E’ per questo che Avicenna, con santa pazienza ovvero la pazienza di ogni sant’uomo in una valle di riottose e stupide lacrime di coccodrillo dei peccatori, estrae l’intelligenza con la I maiuscola dall’intelletto semplice, ponendola al di fuori delle nostre vite. Delle nostre logiche. Delle nostre spiegazioni. Dei nostri sensi. E tante volte, prima di tutto, ponendo l’Intelligenza fuori soprattutto dalle nostre ambizioni. Questo per dirvi che, essendo l’Intelligenza molto simile a Dio  e l’Udc un partito che si sta separando dalla Cdl a causa dell’ambizioso Casini, dubitiamo molto dell’intelligenza di un partito, per di più cattolico, che in quanto ambizioso si trovi al dunque fuori dalle Grazie di Dio.
Salvo si pensi che Casini possa fare con Berlusconi e Caltagirone ciò che ha fatto Paola Nuzzi con Ranieri e Ferri, sempre a proposito di Un posto al sole. Cioè che morto un padre, se ne sia fatto subito un altro.





permalink | inviato da il 31/3/2007 alle 9:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato






1 visite totali





Post per autori:
Gregorj
Loska
Ag
Dinophis
Ricchiuti
Cagnaccio
Esse Emme
Kuros
Galatea
Cristian Corrini
Prostata
Aioros
Merchesa
Marblestone
Gregorj & Loska
Gregorj & Ag

Avvertenza:

Leggere questo blog almeno
in parte, prima di petare nei
commenti, grazie!












Links

Le nostre pillole
Eio
Stampa rassegnata
Watergate
La voce del padrone (boh...)
PersonalitàConfusa
Il blog di Lia Celi
Daw
Makia
Comicomix
Nome del Blog!
Bolina
Calibano
Pensatoio
Tittyna
Noantri
Sw4n, quello vero
Virtualblog






Powered by FeedBlitz

Blog authority

View blog reactions

Technorati Profile

Add to Technorati Favorites



 [valid rss]

  
 
 BlogItalia.it - La directory italiana dei

     blog
 Antipixel di SocialDust Blog

     Aggregator
 Politics Blog Top Sites

 
 Subscribe in NewsGator Online
 Add to Google


MacchianerAward 2006: Nomination




Creative Commons License



 
[Sfoglia l'archivio - Novembre]
febbraio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   aprile