Annunci online



26 luglio 2007
How to make money like a porn star!

di Dinophis 


en ritrovati nell’angolo del pornofilo, lo spazio dedicato al lussureggiante mondo del sesso a spinta in internet. Il documentario di oggi ci porterà alla scoperta di culi e mandrilli, parafrasando il celebre Cazzi e canguri” di Aldo Busi, ma a differenza del libro, qui di mandrilli ce ne saranno tanti. Quanto ai culi: attenti al vostro. Ricordate i tempi in cui una copia di Caballero, o di Le Ore, o di Hustler, se proprio volete fare i raffinati, doveva durarvi fino al mese successivo? Ora la rete ci ha abituati a consumare le pagine nel tempo di qualche minuto, con il vantaggio che non si incollano. Seguitemi, da buoni intenditori saprete che la regola è credere a tutto, soprattutto all’amatoriale. Iniziano a diffondersi questi blog in cui la pornofavella diventa lo strumento per racimolare qualche centesimo, come sexybice che fino a ieri proponeva timidamente qualche bannerino di google, in mezzo a filmati che al massimo fanno alzare gli angoli della bocca. Ma questi son dilettanti, tanto che Splinder abbatte la sua spada assetata di giustizia, censurando i filmati un po’ più osèe e fa sparire le pubblicità, dal momento che le condizioni di utilizzo della piattaforma più diffusa in Italia parlano chiaro: “L’Utente si impegna a non inviare Materiali e Contenuti […] volgari, osceni, […] suscettibili di recare danno a minori d’età […] o che contengono pubblicità, materiale promozionale, o qualsiasi altra forma di sollecitazione non autorizzate o non richieste.”

TEMPIO DEL SESSO - Ma sono altre le spade che interessano: noi vogliamo sguainare la nostra Durlindana e darci dentro senza censure. Allora il posto giusto è Ricordi Erotici, il tempio splinderiano della dea del sesso. Già, perché la tenutaria, tale Lidia Genovese, “Una ragazza che ha tanta voglia di racconti su sfondo erotico” a cui “piace scrivere le sue esperienze sessuali e i suoi sogni e nasconderli tra questi racconti”, si fa chiamare Erzulia; appunto la dea pagana del sesso. Mentre ci entusiasmiamo con i suoi racconti, non possiamo certamente ignorare l’infinità di banner più che espliciti che ci invitano alla prova di mamme molto zoccole e porche, o di bisessuali arrapati. Ma, un attimo: dov’è finito Splinder? Possibile che ci lasci schizzare sul monitor? Lungi da me voler fare una campagna moralista, ma se ci sono delle regole, qui mi pare che Erzulia le abbia bellamente ignorate. Un po’ di curiosità mi spinge a controllare il profilo, dove trovo l'indicazione per il sito Erzulia, in cui vengono riproposti gli stessi racconti di Ricordi Erotici, o viceversa. Ma se pensate che sia il solo blog civetta, quello su Splinder, vi sbagliate. C’è anche Incontri Nuovi, e chissà quanti altri, nascosti all’occhio vigile di Google. Già, perché se provate sul motore di ricerca, pur togliendo il filtro safesearch, non si trova nulla. Tornando ai blog, o al
sito principale di Erzulia, appare chiaro che si tratta di un’operazione di marketing, ci sono sempre gli stessi racconti, sempre gli stessi banner, in quello che si dichiara un motore di ricerca sexy. Chissà se dietro c’è anche sempre la stessa Lidia Genovese? O magari la ittica Irene Mazzancolle (più che una sirena mi ricorda un gamberone) che compare tra i contatti? Interroghiamo il whois, per scoprire senza troppa sorpresa, che dietro a Erzulia.com come a Incontrinuovi.org, c’è sempre la stessa persona. Peccato che la dea del sesso non sia Lidia, né Irene, ma Enrico.

LA DEA E' UN DIO - Enrico Milano, già. Quello che tra l’altro ha un sito omonimo “orientato allo sviluppo dell'Information Technology”. Se non è informazione questa, di sicuro è sviluppo. Se andate nel suo blog potrete ammirare come tratta di aspetti etici, oltre ad insegnarci i trucchi per ottenere il massimo di page rank su Google. E intanto la sua Erzulia recluta carte di credito e pagamenti telefonici dei mandrilli sacrificali, grazie ai banner di spacash. Che, per la cronaca, è un servizio della sudamericana Live Interactive, leader nelle telecomunicazioni, con un giro d’affari di 30 milioni di dollari annui, che vende salatissimi quanto improbabili servizi online: dalle informazioni sul mondiale di Germania 2006 (12,5 Euro per la formazione dell'Italia), ai consigli per la famiglia, alle negre in calore che vogliono essere scopate solo da dietro. Tutto fa brodo. Ora, cara dea del sesso Enrico Milano, noi saremo anche mandrilli, è vero. Ma se anche ogni tanto lo tiriamo fuori, il culo, non è certo per metterlo generosamente nelle tue mani.

Edit: Ricordi Erotici è scomparso
, e anche il profilo della tenera Erzulia non c'è più. Dobbiamo sentirci in colpa?

Vota questa notizia

Nel frattempo, prosegue indefessa la raccolta di firme per candidare PersonalitàConfusa a leader del PD. Le spiegazioni le trovate qui.


Nella foto, Personalità Confusa ritratto mentre raccoglie firme all'ombra del Colosseo, sfidando Veltroni in casa propria. Due secondi dopo lo scatto, un gladiatore, prendendolo per un concorrente,
l'ha preso a spadate in faccia



post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato



26 luglio 2007
La sicurezza inizia da te

di Marblestone 


eggere che tre bambini hanno trovato la morte per strada fa male.Ma bisogna risparmiare le lacrime: ogni giorno muoiono sulle strade, secondo l'Istat, almeno 20 persone. Di essi giornali e tivù si occupano poco, quando c'è spazio, spazio che si trova quando a morire sono 3 bambini: si urla ai provvedimenti, allo scandalo, al linciaggio del responsabile, si sprecano dichiarazioni di esperti e proclami di politici. Ed ecco che, quasi per caso, il giorno dopo un altro fa fuori una ragazza di 16 anni (16 anni mio dio, a quell'età non si è visto ancora niente della vita). Ma non è una coincidenza: a spulciare le cronache locali si troverebbe sicuramente anche un ciclista o un altro passante (ne muoiono 3 al giorno) investito mortalmente, o la classica auto piena di giovani usciti dalla discoteca o la famiglia che torna da una gita fuori porta.

SICUREZZA - Ma il problema è più ampio: non solo l'ubriachezza o la eccessiva velocità di alcuni ma l'ignoranza e la mancanza di regole di tutti. L'inasprimento delle pene, l'arresto del responsabile di questi incidenti (sacrosanto, ci mancherebbe altro) non cambierà la situazione. Perché ci sono due elementi che fanno pensare: come si fa a tamponare mortalmente un'auto sull'autostrada senza avere che piccole ferite? Anche pensando a 100 km/h per l'investito e 200 per l'investitore ci sarebbe stato un effetto di spinta che avrebbe attutito il colpo. E invece è stata una tragedia. Non ha inciso forse il fatto che nell'auto erano in 7, 4 bambini e 3 adulti? Il codice stradale - entità teorica che diventa pratica solo se si parcheggia in divieto di sosta - dice che i bambini devono essere alloggiati su seggiolini e gli adulti devono avere le cinture allacciate. Ma se fosse stato così (impossibile visto il numero di persone), ci sarebbero ancora stati i morti? Quei bambini sarebbero stati oggi sdraiati su un lettino a mare o in inutili bare bianche?

RESPONSABILITA' - E la responsabilità è solo dell'ubriaco o anche delle persone che non rispettano (anche se sobrie) le più elementari norme di sicurezza? Perché nessun telegiornale ha parlato di questo? Perché nessuno dice che la dimenticata (quanta gente la conosce?) legge sulle cinture posteriori salva la vita? Domande inutili, come è inutile chiedersi se l'Audi A3 andasse troppo piano perché il conducente parlava a telefono. Troppe volte si vedono auto potenti che miracolosamente si fanno superare dal nostro vecchio catorcio perché il conducente sta parlando. E se quasi sempre sono nella corsa più interna a volte sono proprio al centro o in sorpasso. Se si è ubriachi (e magari a propria volta al telefono), non c'è scampo per nessuno. Ecco, non si parla di queste cose perché è facile dare addosso agli ubriachi, prendersela con i comportamenti banalmente esecrabili, comprensibili a tutti: i buoni da una parte e i cattivi dall'altra. Ma questo non fa altro che assolvere ancora una volta quelli che, andando piano, pensano di poter tenere il bimbo in braccio a 20 centimetri dalla dinamite dell'airbag. Alcune leggi anche se antipatiche, salvano a tutti la vita, anche a chi ancora non ne ha saggiato che pochi vagiti.

Vota questa notizia


Nel frattempo, prosegue indefessa la raccolta di firme per candidare PersonalitàConfusa a leader del PD. Le spiegazioni le trovate qui.


Nella foto: Il Confuso piazza il suo banchetto di raccolta firme nella Route 66,
la più famosa Highway made in
Usa. Subito dopo è stato travolto da un guidatore di Tir
che ascoltava a tutto volume Highway to hell degli Ac/Dc




post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato



26 luglio 2007
Appuntamento col sentimento

di Ricchiuti 


i processano tutti. Fazio, Fiorani, Geronzi. Fazio, abbiam già dato (nel senso di difeso), Fiorani, non me ne frega niente, Geronzi, siamo amici suoi. Azz, su di loro ed il loro rinvio a giudizio scrivono “caduta degli dei”, gli dei “che han regnato dieci anni” sulla finanza italiana, gli dei regnanti. Azzo, titolano “caduta degli dei” proprio, si. Come quando si sparò Gardini. Il Manifesto usci così, la caduta degli dei già.

Però magari erano altre circostanze. Circostanze diverse. Magari quelli si, erano dei per davvero, giovani, in barca, scapigliati, romantici col sacchetto pronto per la bella morte come Cagliari, pure nell’immaginario popolare. Questi magari un po’ meno. Voi ce lo vedete Geronzi che si spara un colpo in bocca ? Mannò, semmai il colpo nel caso verrebbe al Manifesto. Entrerebbe nella bocca del banchiere ed uscirebbe, stavolta, dal culo, altezza portafoglio, di Parlato.



post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato






1 visite totali





Post per autori:
Gregorj
Loska
Ag
Dinophis
Ricchiuti
Cagnaccio
Esse Emme
Kuros
Galatea
Cristian Corrini
Prostata
Aioros
Merchesa
Marblestone
Gregorj & Loska
Gregorj & Ag

Avvertenza:

Leggere questo blog almeno
in parte, prima di petare nei
commenti, grazie!












Links

Le nostre pillole
Eio
Stampa rassegnata
Watergate
La voce del padrone (boh...)
PersonalitàConfusa
Il blog di Lia Celi
Daw
Makia
Comicomix
Nome del Blog!
Bolina
Calibano
Pensatoio
Tittyna
Noantri
Sw4n, quello vero
Virtualblog






Powered by FeedBlitz

Blog authority

View blog reactions

Technorati Profile

Add to Technorati Favorites



 [valid rss]

  
 
 BlogItalia.it - La directory italiana dei

     blog
 Antipixel di SocialDust Blog

     Aggregator
 Politics Blog Top Sites

 
 Subscribe in NewsGator Online
 Add to Google


MacchianerAward 2006: Nomination




Creative Commons License



 
[Sfoglia l'archivio - Novembre]
giugno   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   agosto