Annunci online



31 agosto 2007
Una storia come tante

di Loska 



uesta è una storia che racconta quel mondo del lavoro lontano dall'immaginario di oggi fatto di precariato, dinamicità e relazioni cosmopolite. O, meglio, quel mondo del lavoro precario e dinamico ma non come tutti oggi lo immaginano: si tratta del lavoro agricolo, che ancora oggi da' il pane a migliaia di persone ma che, viste alcune peculiari caratteristiche quali la capillarità, la piccola dimensione delle imprese e la precarietà stagionale di molti dei lavori, non è così controllato come il più famoso fratello "global". Questa è la storia di M, una ragazza lucana di 23 anni che ha lavorato in questo campo da quando ne aveva 15, 16, in barba - tra le altre - alle leggi sul lavoro minorile.

C'ERA UNA VOLTA - M. ha iniziato a lavorare, come tutti, per pagarsi qualche "sfizio". Ma, anche, per costruirsi un futuro migliore: se infatti i primi proventi delle sue fatiche finivano sul cellulare, man mano le motivazioni sono cambiate, vertendo perlopiù sul mantenimento di una grande passione: la musica. Un amore nato dalla scuola elementare, che era proseguito come tutti i grandi amori, crescendo d'intensità e di sacrificio. E allora per pagare le lezioni, lo strumento, gli accessori, M. si alzava la mattina, alle 4, quando i suoi colleghi d'estate al massimo aprivano gli occhi alle 16, e andava in campagna su un camioncino assieme ad altri venti, trenta, a raccogliere frutti e ortaggi sempre diversi, per otto (ma anche nove) ore al giorno. E poi raccontava, la sera, come fosse stare piegati senza sosta, sentirsi la schiena pesante, alzarsi un attimo con le mani sui fianchi e subito sentire il padrone dire "cosa fai, balli la tarantella?" per richiamare all'ordine, e lei lo diceva ridendo e facendo ridere, come se fosse una battuta. Ancora, mangiare in fretta, sotto il sole, per risparmiare tempo e non dover stare in quel posto ancor più tempo di quanto già non ne assorbiva così. E quella volta di Berlusconi (era un immigrato, ormai nessuno ricorda perchè lo chiamassero così, forse qualche discorso da bar), che dopo una giornata di lavoro sotto il sole ha preso una birra troppo fredda ed è morto d'infarto. Un mosaico fatto di mille tasselli, che lei raccontava con il brio che le è proprio, ma che se spogliavi dell'aneddoto restavano così, nudi, veri e indefinibili. Forse un po' amari.

UNO SU MILLE, HAPPY END -
Se dico la parola caporalato, sbaglio."Non era caporalato" dice
lei "però ho visto i caporali, fermi ad una stazione di benzina sulla strada, chiedere anche 100 euro a lavoratore ai proprietari "disperati". Ovviamente il lavoratore, di quei 100, ne prende massimo 20". Al giorno. E lei, poco di più. Oggi si parla di pensioni, lavori usuranti, scaloni e quant'altro: ma questo esercito di persone piegate nei campi, sottopagate se non sfruttate, senza contributi, ferie, senza nemmeno 5 minuti di risposo ("la tarantella!") non ha nessun rappresentante. Qui dove il costo del lavoro è ancorato a logiche da prima rivoluzione industriale ("se l'immigrato prende meno, devi prendere meno anche tu o ti fa concorrenza"), solo per una persona su mille la schiena si potrà riprendere. Come per M., che ora vive della sua musica. Per gli altri novecentonovantanove, invece, i pomodori raccolti non significano nessun sogno, solo, prosaicamente, mangiare.

Vota questa notizia




post<li>
avviso: a causa dei soliti problemi della piattaforma "Il cannocchiale"
il counter dei commenti potrebbe non essere aggiornato






1 visite totali





Post per autori:
Gregorj
Loska
Ag
Dinophis
Ricchiuti
Cagnaccio
Esse Emme
Kuros
Galatea
Cristian Corrini
Prostata
Aioros
Merchesa
Marblestone
Gregorj & Loska
Gregorj & Ag

Avvertenza:

Leggere questo blog almeno
in parte, prima di petare nei
commenti, grazie!












Links

Le nostre pillole
Eio
Stampa rassegnata
Watergate
La voce del padrone (boh...)
PersonalitàConfusa
Il blog di Lia Celi
Daw
Makia
Comicomix
Nome del Blog!
Bolina
Calibano
Pensatoio
Tittyna
Noantri
Sw4n, quello vero
Virtualblog






Powered by FeedBlitz

Blog authority

View blog reactions

Technorati Profile

Add to Technorati Favorites



 [valid rss]

  
 
 BlogItalia.it - La directory italiana dei

     blog
 Antipixel di SocialDust Blog

     Aggregator
 Politics Blog Top Sites

 
 Subscribe in NewsGator Online
 Add to Google


MacchianerAward 2006: Nomination




Creative Commons License



 
[Sfoglia l'archivio - Novembre]
luglio        settembre