Blog: http://giornalettismo.ilcannocchiale.it

TISEICONNESSO? PURTROPPO SÍ.

di Loska

E' incredibile come, quando le istituzioni decidano di mettere qualcosa online, riescano sempre a fare una figura barbina. Sul web, infatti, è possibile trovare alcuni articoli che magnificano la nuova mirabolante creatura del Ministro Gentiloni, "il sito www.tiseiconnesso.it creato dal Ministero delle comunicazioni con lo scopo di educare i giovani, soprattutto i minori, all’utilizzo responsabile del web. Fondamentale quindi l’educazione dei giovani per diminuire il numero di reati, perché conoscere i pericoli rende più facile evitarli e sconfiggerli." Vien da chiedersi, dunque, come fattivamente Gentiloni reputi si debba difendere un ragazzo nel mare demoniaco che è Internet. Home page: "Benvenuto, ti sei connesso?" Evidentemente. Ciò che salta subito all'occhio, è che questo sito è per i gggiovani e si esprime con il loro linguaggio, uno sforzo apprezzabile, il messaggio di benvenuto continua
così "Ma 6 anche sicuro di saperle usare al meglio?". E di saper usare meglio l'italiano, magari? Comunque, Gentiloni è animato dalle migliori intenzioni: prendiamo la sezione "Video online". "Che bello il mio nv cell con video camera!" dice la presentazione, attribuita ad un originalissimo verofalso gggiovane come voi. Nv non sta per Novara, ovviamente, ma per nuovo. Nemmeno i ggggiovani si sono mai spinti a tanto. Ma ecco la drammatica testimonianza: "Ero in quella scuola. [...] Avevo bisogno di trovare nv (ancora!) amici, così ho messo un po’ di mie foto simpatiche sulla community della scuola per presentarmi a tutti… ma qlc1 (è troppo avanti, lo staff di Gentiloni, troppo avanti) ha deciso di divertirsi alle mie spalle. Ha modificato i file delle mie foto e mi ha reso ridicolo.". Un crimine incredibile, forse addirittura contro l'umanità intera. "Per fortuna ne ho parlato con il prof che amministra la community. È uno troppo avanti (farà parte dello staff di Gentiloni anche lui). Ha bannato ‘sti tizi e mi ha dato un’idea mica male: mettere su una sezione per denunciare fatti e misfatti della community della scuola, e io ne sn (sic) il moderatore." Il sito, poi, per consigliare i gggiovani ha ingaggiato una mitica paperella sottuttoio, la quale nel caso specifico, consiglia addirittura di mandare foto solo a chi si conosce e di chiamare un adulto in caso di pericolo. Ah, e ovviamente di usare sempre e comunque forbici dalla punta arrotondata. Insomma, proprio un sito innovativo, soprattutto nei contenuti, che si prefigge da un lato di salvare i ragazzi dal feroce pericolo che corre sul filo dell'Adsl (qualunque esso sia), dall'altro di educare genitori e insegnanti con il consiglio originalissimo di essere sempre presenti ed educare i figli. La migliore, comunque, resta la paperella, che qui inizia a sembrare un'infiltrata mandata a distruggere il sistema dall'interno: il verofinto ggiovane di prima, racconta di quando cercò consiglio su internet riguardo una malattia "intima". La gialla pennuta, malefica, sentenzia "Per restringere il campo puoi usare le funzioni di ricerca avanzata". La parte migliore, comunque, resta la lotta alla pornografia: nella sezione video troviamo il famosissimo filmato del fratello che fa sesso via cam con la sorella, perchè non la vede in volto e quindi, non la riconosce. E tanto perche questo sito deve difendere gli innocenti occhi dal porno, ecco tette e mutande en plein air. D'altra parte il porno via web, si sa, è un tema che Gentiloni conosce fin troppo bene.

Vota questa notizia!

 

Pubblicato il 23/5/2007 alle 12.22 nella rubrica Loska.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web